Menu Content/Inhalt
Broadway and Off Broadway shows have a lottery, learn more at jerseyboysbroadwaytickets.us The Illusionists – Turn of the Century Tour illusionistsbroadwaytickets.us MLB 2017 season is about to start soon get ready clevelandindianstickets.us Fantastic seats at Broadway’s hit hamiltonbroadwaymusicaltickets.us
Home

Chi siamo

esterniDal 1922, la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari (SSICA), che opera sul territorio nazionale attraverso la sede in Parma e la sezione di Angri (Salerno), promuove il progresso scientifico e tecnico dell’industria conserviera italiana per i settori frutta, ortaggi, carni e pesce attraverso attività di ricerca applicata, consulenza, formazione e divulgazione. Con il suo personale specializzato e laboratori all’avanguardia, si colloca fra le più importanti istituzioni di ricerca applicata nel settore della conservazione degli alimenti esistenti in Europa e nel mondo e partecipa a progetti di ricerca nazionali e internazionali.

bibliotecaLa struttura, dotata di dipartimenti specifici per i diversi settori merceologici e di dipartimenti e laboratori preposti ad interventi di tipo trasversale, dispone di apparecchiature e competenze volte a sperimentare anche nuovi prodotti e nuovi processi di trasformazione e conservazione, studiandone previsionalmente le ricadute economico-sociali.
Dal 2016 SSICA è fondazione nazionale per la ricerca internazionale. Attualmente, circa 3000 aziende italiane operanti nel settore delle conserve di carne, frutta e ortaggi, surgelati e altre specialità, conserve ittiche, dadi e altri estratti, distribuite su tutto il territorio nazionale, sono contribuenti di SSICA.

Continua... 

Dipartimenti e Aree

Progetti Finanziati

News

Industria Conserve - Quaderno Tecnico n. 9 PDF Stampa

Parma, 1 agosto 2017

qt9ic.jpgE' disponibile in formato elettronico il nuovo numero di Industria Conserve, Quaderno Tecnico n. 9 dal titolo "Applicazione di alte pressioni per la sicurezza sanitaria di salumi".

Il quaderno tecnico è composto dai seguenti lavori:

  • Introduzione 
  • Le alte pressioni idrostatiche (HPP) - Andrea Brutti 
  • Validazione del trattamento HPP in prodotti carnei fermentati e stagionati: da impianto pilota a impianto industriale - Maria Silvia Grisenti, Andrea Brutti, Silvana Barbuti, Angela Faccioli, Maria Angela Frustoli 
  • Valutazione dell’utilizzo del trattamento ad alte pressioni come ulteriore strumento per il controllo di Listeria monocytogenes e Salmonella enterica in salami italiani - Maria Silvia Grisenti, Giuseppe Merialdi, Mattia Ramini, Lia Bardasi, Maria Angela Frustoli, Silvana Barbuti, Paolo Daminelli, Andrea Brutti 
  • Valutazione dell’efficacia dell’impiego di alte pressioni come trattamento post-letale per il controllo di Listeria monocytogenes in Prosciutto di Parma - Maria Angela Frustoli, Maria Silvia Grisenti, Ilaria Gabrini, Tania Toscani, Andrea Brutti, Silvana Barbuti 
  • Applicazione di High Pressure Processing (HPP) per l’inattivazione di Salmonella e L. monocytogenes in coppa stagionata - Maria Silvia Grisenti, Maria Angela Frustoli, Silvana Barbuti, Cristina Cacchioli, Angela Faccioli, Andrea Brutti 
  • Utilizzo di High Pressure Processing (HPP) come trattamento letale o post-letale per il controllo di microrganismi patogeni in Bresaola della Valtellina - Federica Venturini, Angela Faccioli, Silvana Barbuti, Maria Angela Frustoli, Andrea Brutti, Maria Silvia Grisenti
Alle aziende contribuenti saranno inviate tramite newsletter i dati per accedere al testo integrale del numero. 

 

 
< Prec.   Pross. >